Un Crotone tutto grinta e volontà

Nell’ultimo turno del campionato di Lega Pro i rossoblù soffrono allo Scida contro la Fidelsi Andria ma alla fine strappano una vittoria importante

Pannitteri e Gomez nella ripresa ribaltano un match complicato e permettono ai pitagorici di restare agganciati alla lotta promozione 

Una vittoria di grinta, di volontà e di rabbia. Il Crotone soffre allo Scida contro la Fidelis Andria ma alla fine riesce a conquistare tre punti importantissimi per la lotta al vertice del campionato di Lega Pro. Gara complicata e ostica per i rossoblù, che ribaltano i pugliesi con una prova di forza nella ripresa grazie ai gol di Pannitteri e di Gomez su rigore nonostante una prestazione sottotono: alla fine l'orgoglio e la voglia di non arrendersi hanno spinto il Crotone a mettercela tutta e a spuntarla. 

Insomma, il bicchiere è sicuramente più pieno che vuoto, come fa capire l'allenatore in seconda Nardecchia, che contro la Fidelis Andria ha sostitutivo in panchina mister Lerda, fermo per squalifica. «Ha giocato qualche giocatore che non giocava da tempo, ma la nostra è una rosa di livello, e quindi a prescindere da chi scende in campo la squadra può sempre fare la sua partita. Siamo andati in sofferenza perché abbiamo preso un gol fortunoso per loro. L’Andria è venuta a giocarsi la partita con tutte le sue forze e l’ha fatto bene. Poi - ha sostenuto Nardecchia - un grande secondo tempo, con una grande reazione e abbiamo portato a casa una vittoria meritata. Abbiamo gestito il primo tempo e nel secondo abbiamo fatto una gara gagliarda. Non sono mai partite facili e l’Andria ce l’ha dimostrato. Io sottolineerei quello che di buono ha fatto la nostra squadra: ha voluto la vittoria a tutti i costi e alla fine ha raggiunto l’obiettivo». Uno sguardo alla classifica: «In questo momento - ha affermato Nardecchia - dobbiamo rincorrere ma il campionato è ancora lungo, noi dobbiamo avere la forza di rimanere aggrappati alle altre». 

Dal canto suo uno degli eroi di giornata, Pannitteri, così ha commentato la vittoria contro i pugliesi: «È stata una partita difficile, anche perché di partite scontate in questo campionato non ce ne sono. Compresa quella con la Fidelis Andria che arrivava allo Scida da ultima della classe. Però abbiamo tirato fuori l’atteggiamento giusto, soprattutto nel secondo tempo. Sono felice così. Adesso pensiamo alle prossime gare e a vincere più partite possibili».

IL TABELLINO CROTONE-FIDELIS ANDRIA 2-1. Crotone: Dini; Mogos, Golemic, Bove, Crialese (1’st Giron); Vitale, Petriccione, Tribuzzi (32’pt Tumminello); Chiricò, Gomez (32’st Awua), Panico (6’st Pannitteri). A disp. : Branduani, Gattuso, Giannotti, Papini, Bernardotto, Rojas. All. Nardecchia. Arbitro: Delrio di Reggio Emilia. Marcatori: 13’pt Bolsius (Andria), 12’st Pannitteri (Crotone), 29’st rig. Gomez (Crotone). Ammoniti: Tribuzzi (C), Panico (C), Vitale (C), Chiricò (C), Candellori (A), Orfei (A).