Riscatto rossoblù, il Cosenza si rialza

Nell’ultimo turno del campionato di serie B importantissima vittoria per i lupi che superano per 3-2 il Palermo e possono rifiatare in vista della sosta

Primo successo sulla panchina bruzia per mister Viali: «Ho visto l’anima della squadra, i ragazzi hanno avuto una reazione positiva»

Riscatto rossoblù. Il Cosenza rialza la testa e vince di rabbia e di qualità il delicato incontro contro il Palermo nell'ultimo turno del campionato di serie B. Tre punti d'oro per la formazione di mister Viali, che alla seconda partita sulla panchina del Cosenza rompe il ghiaccio e registra un successo molto importante sotto l'aspetto tecnico ma anche psicologico: a segno per i lupi un Florenzi in grande spolvero, Rigione e Larrivey, autori del 3-2 finale.

«Per quanto abbiamo fatto finora, la squadra ha fatto molto di più. In 7/8 sedute abbiamo dovuto toccare tutti gli aspetti, credo che i ragazzi abbiano fatto qualcosa di eccezionale in base alle richieste. Di più è difficile chiedere in questo momento. Ma si è visto quello che voglio, una squadra che ha coraggio. A Pisa il gol ci ha ammazzato, qui invece abbiamo reagito subito», è stato il primo commento di mater Viali alla vittoria del Cosenza contro il Palermo: «Nella ripresa - ha proseguito l'allenatore del Cosenza -  - dopo il vantaggio abbiamo subito gol dopo due minuti. Il problema non sta nell’errore, ma nella reazione. E in questo contro i siciliani la squadra è stata davvero molto brava. Io ho visto l’anima in questa squadra, al di là degli errori. Abbiamo fatto ancora poco, ci tengo a dirlo. Bramavo la settimana di sosta perché abbiamo bisogno di conoscerci, ma la base è importante. C’è stato subito un buon impatto da entrambe le parti. Io - ha rilevato mister Viali - sono entrato con una certa adrenalina che loro hanno recepito in maniera positiva. Con presenza, coraggio e scelte tattiche. Le squadre se partono dal basso devono sapere cosa fare. Stiamo cercando di avere una linea guida, tutti dobbiamo sapere cosa vogliamo dentro la partita. Non ho pesato ancora l’intero gruppo di lavoro a mia disposizione. Nel primo tempo il baricentro è stato troppo basso. Ma può far parte del gioco».

IL TABELLINO COSENZA-PALERMO 3-2 Cosenza: Marson, Rispoli (30 st Camigliano), Rigione, Calò (30 st Venturi), Larrivey, D’Urso (20 st Brescianini), Meroni, Merola (30 st Brignola), Martino, Florenzi (39 st Kornvig), Voca. A disp.: Matosevic, Panico, Vaisanen, Nasti, Vallocchia, Butic, Zilli. All.: Viali. Palermo: Pigliacelli, Claudio Gomes (35 st Floriano), Segre (25 st Saric), Brunori, Di Mariano, Broh (35 st Damiani), Marconi (25 st Vido), Nedelcearu, Valente, Devetak (29 pt Crivello), Mateju. A disp.: Grotta, Massolo, Pierozzi, Sala, Accardi, Soleri, Bettella. All.: Corini. Arbitro: Sig. Gualtieri Matteo di Asti. Marcatori: 41 pt Brunori (P), 45+2 pt Florenzi (C); 11 st Rigione (C), 13 st Brunori (P), 17 st Larrivey (C)