Straface, ddl per iniziative in memoria di Jole Santelli: “donna indimenticabile”

“Questa proposta di legge ha la finalità di continuare a dare attuazione all’impegno profuso dal presidente Jole Santelli”

 

REGGIO CALABRIA – “Promozione di iniziative in memoria del presidente Jole Santelli“. E’ questo l’oggetto di una proposta di legge presentata dal consigliere regionale di Forza Italia Pasqualina Straface. “Una proposta – è detto in un comunicato – dal notevole significato e valore umano, sociale e culturale prim’ancora che politico-istituzionale, fortemente condivisa dal presidente Roberto Occhiuto”. “Si tratta di una iniziativa istituzionale – afferma Straface – che mira a diffondere gli ideali che hanno caratterizzato l’intera esistenza del compianto presidente della Regione Jole Santelli: indimenticabile esempio di donna, di calabrese, di persona profondamente attenta alle politiche sociali e dell’inclusione. Tale iniziativa legislativa nasce nel solco delle riflessioni formulate dal presidente Occhiuto, fin dal suo insediamento alla guida della Regione, sulla figura e l’opera del presidente Santelli quale faro ed esempio, soprattutto per le nuove generazioni, e bussola del comune agire. Non è caso, difatti, che è stato lo stesso presidente Occhiuto ad evidenziare, in ogni occasione pubblica, come il presidente Santelli abbia lasciato una traccia indelebile perché ha comunicato un’altra idea di Calabria, evidenziando, con un lavoro straordinario condotto con coraggio e determinazione, una regione differente rispetto a quella che era percepita dalla comunità nazionale”.

“Un percorso virtuoso portato avanti, con medesimo impegno e abnegazione, dal presidente Occhiuto, il quale, con analogo temperamento, si sta alacremente adoperando per raccontare un’altra Calabria: prima, difatti, si era abituati a presidenti che rivendicavano dal governo nazionale il bisogno di una Calabria che fosse assistita, invece adesso emerge, con sempre più forza, l’immagine di una Calabria distinta e distante dalle politiche d’assistenzialismo e fondata, piuttosto, sulla cultura del lavoro. Questa proposta di legge, pertanto, ha la finalità di continuare a dare attuazione all’impegno e agli indirizzi profusi dal presidente Jole Santelli nella propria attività politico-istituzionale, con riferimento al sostegno e alla diffusione dei principi democratici e solidaristici nonché dei diritti fondamentali. Per tale finalità si intende sostenere finanziariamente le iniziative aventi finalità civiche, solidaristiche, culturali e di utilità sociale che saranno realizzate dall’Associazione che porta il nome del compianto presidente e che è stata costituita anche con la partecipazione dei suoi familiari. 

L’Associazione di promozione sociale Jole Santelli (Jole Santelli A.P.S.), con sede a Malito, in corso Vittorio Emanuele, ha natura giuridica di associazione non riconosciuta e non persegue finalità di lucro. L’Associazione persegue finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, per favorire iniziative volte a realizzare la promozione della cultura attraverso occasioni di scambio, confronto e formazione, contribuendo altresì allo sviluppo di processi di democrazia partecipativa che vede al centro la persona, i suoi bisogni e volontà, la qualità delle relazioni umane e sociali al fine di giungere ad una maggiore coesione ed inclusione delle persone più fragili. In considerazione delle finalità della presente legge, la norma dispone la concessione di un finanziamento annuo nella misura massima di 100.000 euro in favore di detta Associazione, sulla base di un programma annuale di attività, prevedendo il relativo stanziamento per il triennio 2022-2024″.