Fondi e investimenti per le piccole imprese

Intesa Sanpaolo e Confapi Calabria hanno siglato un accordo per supportare gli associati del territorio ad affrontare l’attuale contesto economico

Tra gli obiettivi principali la spinta agli investimenti sostenibili attraverso linee di finanziamento ad hoc, iniziative per favorire l’utilizzo dei fondi del PNRR

CATANZARO - Intesa Sanpaolo e Confapi Calabria hanno siglato un accordo per supportare le imprese associate del territorio ad affrontare l’attuale contesto economico. La collaborazione prevede tra gli obiettivi principali la spinta agli investimenti sostenibili attraverso linee di finanziamento ad hoc, iniziative per favorire l’utilizzo dei fondi del PNRR, e la digitalizzazione dei processi aziendali grazie a una rete di partner specializzati. Il protocollo sottoscritto da Giuseppe Nargi, Direttore Regionale Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo, e Francesco Napoli, Presidente di Confapi Calabria, rinnova l’accordo raggiunto nell’agosto del 2020 con nuove soluzioni concrete. Tra queste c’è Incent Now, la piattaforma web dell’istituto di credito realizzata in partnership con Deloitte che permette alle aziende di ottenere informazioni relative alle misure e ai bandi resi pubblici da enti istituzionali nazionali ed europei nell’ambito della pianificazione del PNRR. Il protocollo, inoltre, dedica particolare attenzione allo sviluppo dell’imprenditoria femminile e al programma “Resto al Sud”, che ha l’obiettivo di favorire la nascita di nuove imprese guidate da giovani meridionali. In questa cornice, le sinergie fra il primo Gruppo bancario italiano e Confapi Calabria comprendono anche i finanziamenti agevolati previsti per le madri lavoratrici e gli studenti.

“L’accordo siglato con Confapi Calabria rientra nel più ampio piano che la Banca dedica allo sviluppo dei territori in cui opera – spiega Giuseppe Nargi, Direttore Regionale Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo – Il nostro Gruppo sta sostenendo concretamente l’economia calabrese. Basti pensare che abbiamo già garantito una liquidità di oltre mezzo miliardo di euro alle aziende e alle famiglie della regione. Di recente, inoltre, abbiamo lanciato Crescibusiness, il programma dedicato a micro e piccole imprese che prevede un plafond nazionale di 5 miliardi di euro e l’azzeramento delle commissioni sui pagamenti tramite POS in negozio fino a 15 euro. Infine, con il programma Sviluppo Filiere acceleriamo la crescita dei sistemi produttivi locali”. “Un accordo di grande rilevanza quello sottoscritto con Intesa Sanpaolo – afferma Francesco Napoli, presidente di Confapi Calabria – Si tratta di un protocollo dai contenuti strategici per sostenere le piccole e medie imprese della nostra regione nelle sfide che il momento storico ci costringe ad affrontare. La partnership con Intesa Sanpaolo mette a disposizione dei nostri associati iniziative di sostegno e strumenti finanziari che vanno nella direzione di un superamento del gap tra il nord e il sud del Paese e porrà le basi per il rafforzamento del tessuto produttivo regionale. Una collaborazione tra il mondo dell’impresa e il mondo del credito propedeutica al rilancio della nostra economia”.