Un’altra freccia nell’arco dell’Umg Magna Graecia

Il Miur ha ufficialmente comunicato all'Università di Catanzaro l’accreditamento di una nuova scuola di specializzazione, quella in Otorinolaringoiatria

Salgono a 31 le specialistiche al momento attivate dall’ateneo catanzarese. Soddisfatto De Sarro: «Si confermano i nostri alti standard»

Un’altra “freccia nell’arco” dell'Università Magna Graecia di Catanzaro. Il Miur ha ufficialmente comunicato all'Umg l’accreditamento di una nuova scuola di specializzazione di area sanitaria all’Università Magna Graecia di Catanzaro: si tratta della scuola di specializzazione in Otorinolaringoiatria. Salgono così a 31 le scuole di specializzazione al momento attivate dall’ateneo di Catanzaro per il nuovo anno accademico.

«In un momento che vede i temi della salute al centro del dibattito pubblico calabrese – ha spiegato il rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro Giovambattista De Sarro – il nostro Ateneo ottiene un altro importante risultato che consente di potenziare l’offerta delle scuole di specializzazione e di rafforzare la propria missione quale unico centro di formazione specialistica per i giovani medici calabresi. La conferma dell’accreditamento delle scuole di specializzazione già attive dimostra il mantenimento della qualità degli standard ed indicatori di performance previsti per quanto riguarda didattica, ricerca ed assistenza e rappresenta il contributo concreto del nostro Ateneo nel lavoro di rilancio della sanità calabrese, che deve vedere il lavoro sinergico di tutti gli attori del sistema». Oltre alla neo accreditata Scuola di specializzazione in Otorinolaringoiatria, infatti, l’offerta formativa dell’Università Magna Graecia per le altre specializzazioni comprende: Anestesia Rianimazione, Terapia Intensiva e del dolore, Cardiochirurgia, Chirurgia Generale, Chirurgia Toracica, Dermatologia e venereologia, Endocrinologia e malattie del metabolismo, Farmacologia e Tossicologia Clinica, Genetica medica, Geriatria, Ginecologia ed Ostetricia, Igiene e medicina preventiva, Malattie Infettive e Tropicali, Malattie dell’apparato cardiovascolare, Malattie dell’apparato digerente, Malattie dell’apparato respiratorio, Medicina fisica e riabilitativa, Medicina interna, Medicina legale, Microbiologia e virologia, Nefrologia, Neurologia, Oftalmologia, Oncologia medica, Ortopedia e traumatologia, Patologia Clinica e Biochimica Clinica, Pediatria, Psichiatria, Radiodiagnostica, Scienza dell’alimentazione, Urologia.

«L’Università Magna Graecia – ha concluso De Sarro – sta facendo la sua parte, con grande sacrificio e determinazione, per mantenere l’accreditamento delle singole strutture che compongono la rete formativa delle scuole, per dare l’opportunità, grazie alla ricca offerta sanitaria specialistica proposta, a tanti giovani medici neolaureati di potersi formare e qualificare professionalmente per ben operare al servizio dei pazienti calabresi che attendono ora solo risposte concrete».