Politiche europee, Calabria protagonista

Un’importante occasione per confrontarsi sugli aggiornamenti in merito alle iniziative già effettuate e a quelle programmate

CATANZARO - “Per la prima volta la Calabria è la prima Regione d’Italia ad aver già inviato il proprio documento di programmazione alla Commissione Europea: era un impegno che insieme al dirigente generale del Dipartimento avevo assunto con i responsabili delle competenti direzioni generali della Commissione Ue lo scorso 30 novembre e che abbiamo rispettato. Anche in questo caso, quindi, detto fatto”.

Lo ha detto Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, introducendo i lavori del Coordinamento dei Presidenti delle Commissioni per le Politiche Europee delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province Autonome che si è riunito nella sede della Cittadella regionale a Catanzaro.

Si è trattato di un‘importante occasione per confrontarsi sugli aggiornamenti in merito alle iniziative già effettuate e a quelle programmate dal Coordinamento sul futuro dell’Europa, e per un confronto sulle attività dei Consigli regionali in merito al Piano nazionale di ripresa e resilienza e alla nuova programmazione europea.

L'articolo integrale nel Settimanale di venerdì in formato digitale: