INSIDE THE NEWS

Lo “sceriffo” dei conti per la sanità calabrese

Lo “sceriffo” dei conti per la sanità calabrese

L’’ufficiale dei carabinieri è chiamato a ripetere nella nostra regione i “miracoli” che ha già realizzato in altre realtà particolarmente difficili

Uno "sceriffo" per la sanità calabrese. Su indicazione del presidente della Regione e commissario del settore sanitario Roberto Occhiuto, il governo ha nominato il colonnello dei carabinieri Maurizio Bortoletti quale sub commissario della sanità calabrese. Bortoletti era stato uno dei primi contatti di Occhiuto subito dopo l'elezione dell'oramai ex capogruppo i Forza Italia alla Camera: la sua scelta è stata motivata dalle indubbie capacità manageriali del colonnello dell'Arma, che vanta varie esperienze positive in termini di risanamento e riqualificazione di situazioni sanitarie estremamente complicate. Tra i maggiori risultati – qualcuno li ha definiti «miracoli» - di Bortoletti c'è infatti la ricostruzione del debito dell'Asl di Salerno: in poco più di un anno infatti, quale commissario straordinario, Bortoletti ha risanato un buco di oltre un miliardo e mezzo (cifra molto vicina al debito della sanità calabrese).

L'articolo integrale nel Settimanale in edicola o in formato digitale:

Author’s Posts

© 2022 oggisudnews. Supplemento a La Provincia Kr.it | Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
 Consultant by GG

 

Quantcast