Assolto Francesco Perri, proprietario del centro commerciale Due Mari

L’imprenditore era accusato di concorso esterno e di essere collegato alla cosca Iannazzo-Giampà di Lamezia Terme

LAMEZIA TERME – Il Tribunale di Lamezia Terme ha assolto l’imprenditore Francesco Perri, proprietario del centro commerciale “Due Mari”, uno dei più grandi della Calabria, accusato di associazione per delinquere di tipo mafioso e tentate lesioni volontarie. Il processo si collega all’inchiesta “Andromeda”, condotta nel 2015 dalla Dda di Catanzaro, nell’ambito della quale l’imprenditore venne arrestato anche con l’accusa di essere collegato alla cosca Iannazzo-Giampà di Lamezia Terme.

Il reato di tentate lesioni volontarie a carico di Perri traeva origine dall’accusa contestata all’imprenditore di avere chiesto alla cosca, alla quale avrebbe fatto riferimento, di punire il fratello, gambizzandolo, a causa dei contrasti che dividevano i due. Il Tribunale, presieduto da Angelina Silvestri, ha assolto Perri per non avere commesso il fatto da entrambe le imputazioni contestategli. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna dell’imprenditore a 7 anni di reclusione. 

L’avvocato Salvatore Staiano, che ha difeso Francesco Perri insieme ai colleghi Giuseppe Mussari e Gianfranco Giunta, ha detto che quello a carico dell’imprenditore “è stato un processo difficilissimo, ma il risultato non è giunto inaspettato. E’ stata restituita dignità ad uno degli imprenditori più importanti della Calabria”.

...continua la lettura sulla fonte ufficiale