Comandante dei carabinieri muore durante un’immersione: Gabriele Mambor aveva 49 anni

Il colonnello era appassionato di pesca subacquea. Si era immerso nel mare antistante la costa calabrese, probabilmente un malore gli è stato fatale

CROTONE – Il comandante provinciale dei Carabinieri di Crotone, il colonnello Gabriele Mambor, è morto ieri pomeriggio durante una immersione. L’ufficiale, di 49 anni, di Roma, era appassionato di pesca subacquea e, come faceva spesso, si era immerso nel mare antistante la costa crotonese. Probabilmente un malore durante l’immersione gli è stato fatale.

Il corpo del colonnello è stato recuperato nei pressi della spiaggia di fronte al cimitero della città. Mambor era arrivato al comando dell’Arma provinciale di Crotone nel settembre del 2020 da Bari dove aveva comandato il Reparto operativo. Precedentemente era stato in servizio in Calabria nei Cacciatori di Vibo Valentia e al comando del Ros di Reggio Calabria. 

“Dire che noi carabinieri siamo al servizio dei cittadini – erano state le sue parole al momento dell’insediamento – non è una frase di circostanza: il ruolo dei carabinieri e delle altre forze dell’ordine è fondamentale sul territorio perché contribuisce a mantenere viso quel patto sociale con le istituzioni. Io farò di tutto per essere il custode del dovere che abbiamo noi carabinieri di essere al servizio dei cittadini. Il nostro lavoro è quello di lavorare per il rispetto della legalità in ogni suo aspetto. Un compito che non può, però, essere solo mutuato alle forze dell’ordine. Per questo auspico una collaborazione con i cittadini affinché ci aiutino a fare meglio il nostro lavoro”.

...continua la lettura sulla fonte ufficiale