Ricerca e sviluppo, arriva l’accordo tra Regione e ministero delle Imprese

Via libera della Giunta regionale all’accordo quadro, Varì: «un altro strumento messo a disposizione delle azienda calabresi»

CATANZARO «Nell’ultima seduta di Giunta, su mia proposta e della vicepresidente Giusi Princi, abbiamo approvato lo schema di Accordo Quadro con il ministero delle Imprese e del Made in Italy per il cofinanziamento di progetti di ricerca e sviluppo, che saranno presentati a valere sullo strumento agevolativo degli ‘Accordi per l’innovazione’ messo in campo dallo stesso ministero». È quanto comunica l’assessore allo Sviluppo economico e Attrattori culturali, Rosario Varì, il quale specifica che «la dotazione del cofinanziamento regionale trova copertura finanziaria nelle risorse del Programma Regionale Calabria Fesr Fse Plus 2021-2027, nella misura massima di 3.5 milioni di euro». Le iniziative dovranno essere coerenti con le aree di intervento riconducibili al secondo Pilastro del Programma “Orizzonte Europa” e coerenti con la strategia regionale di specializzazione intelligente. 

«L’obiettivo del Governo regionale – aggiunge Varì – è quello di promuovere percorsi di innovazione per accrescere la competitività delle imprese, cofinanziando i progetti di ricerca e sviluppo che le aziende interessate intenderanno realizzare sul territorio regionale. In tal modo aggiungiamo uno strumento significativo a disposizione delle imprese che, per il tramite di processi e prodotti innovativi, intendono accrescere la propria competitività. Sosteniamo, inoltre l’attrazione e la permanenza in Regione di risorse umane qualificate, che possono così esprimere le proprie significative competenze a sostegno del sistema produttivo del territorio calabrese».

...continua la lettura sulla fonte ufficiale