NEWS CALABRIA

Terapie intensive “si rischia la pressione”. Militari nelle scuole per i vaccini

Terapie intensive “si rischia la pressione”. Militari nelle scuole per i vaccini

CATANZARO –Il Governatore, preoccupato, preme l’acceleratore sulla campagna vaccinale anti Covid “non possiamo stare tranquilli con i posti letto che ci troviamo”. Da lunedì 18mila inoculazioni a domicilio

 “La Calabria ha un numero di terapie intensive e di posti letto Covid che non consente di stare tranquilli se non si va avanti con decisione sulla campagna di vaccinazione”.

Lo ha detto il presidente della Regione e commissario della sanità calabrese Roberto Occhiuto, a margine dell’incontro con i commissari delle Asp e con i rappresentanti della struttura commissariale per l’emergenza Covid sulle vaccinazioni: l’incontro è in corso nella sede della Giunta regionale a Catanzaro.

“Oggi – ha proseguito Occhiuto – è collegato anche il sub commissario Bortoletti con il quale siamo già al lavoro per l’aumento dei posti in terapia intensiva, ma intanto dobbiamo accelerare sulla vaccinazione, sulla conclusione del ciclo ma anche sulla terza dose. Dirò ai commissari delle Asp che uno degli elementi che peserà in modo decisivo nella valutazione del loro lavoro sarà proprio il risultato che otterranno per fare in modo che i calabresi si vaccinino quanto più possibile, perché – ha sostenuto inoltre il presidente della Regione e commissario della sanità – non possiamo consentirci una pressione sul sistema sanitario che non riusciremmo a reggere per il sistema che abbiamo.

Continua la lettura sulla fonte ufficiale:

https://www.quicosenza.it/news/calabria/432153-terapie-intensive-si-rischia-la-pressione-militari-nelle-scuole-per-i-vaccini

Author’s Posts

© 2022 oggisudnews. Supplemento a La Provincia Kr.it | Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
 Consultant by GG

 

Quantcast