Boom Movimento 5 Stelle, vince il centrodestra

L’esito delle elezioni politiche in Calabria: i pentastellati sono il partito più votato, con oltre il 29%, la coalizione più forte è quella FdI-Forza Italia-Lega

I meloniani seconda formazione nei consensi, gli azzurri del governatore Occhiuto vanno bene. Il centrosinistra e il Pd invece deludono

Il Movimento 5 Stelle primo partito, centrodestra prima coalizione con Fratelli d’Italia in testa, Forza Italia tiene e la Lega che crolla, centrosinistra al palo con il Pd che non sfonda. È riassumibile in questi dati l’esito delle elezioni politiche in Calabria a scrutinio ormai praticamente concluso. 

Il voto per il rinnovo del Parlamento, dunque, presenta in Calabria delle specificità rispetto al resto d’Italia. Il Movimento 5 Stelle non conferma il boom del 2018, ma resta il partito più votato in Calabria, attestandosi oltre il 29 per cento. A livello di coalizione, il centrodestra mantiene la leadership conquistata già alle Regionali di un anno fa anche se arretra di una decina di punti percentuali: la coalizione infatti si attesta intorno al 42%, registrando l’avanzata nella regione di Fratelli d’Italia, il secondo partito con il 19% dei consensi. Forza Italia tuttavia “resiste” in Calabria, raggiungendo percentuali molto più alte di quelle ottenute nel Paese, anzi raddoppiando rispetto ai voti ottenuti dal partito a livello nazionale (qui Forza Italia ha di poco superato l’8%): gli azzurri infatti in Calabria si attestano intorno al 16%, un dato che premia anche lo sforzo del presidente della Giunta regionale Roberto Occhiuto, particolarmente attivo in questa campagna elettorale. Brusco calo, invece, della Lega, che non raggiunge nemmeno il 6% confermando le difficoltà a radicarsi n Calabria. Quanto al centrosinistra, la coalizione si posiziona terza, sotto il 18%, voti in gran parte di un Pd che tuttavia arranca, attestandosi sotto il 15% (praticamente lo stesso dato del 2018), dato non positivo soprattutto alla luce del sorpasso subìto ad opera del M5S. Non sfonda in Calabria il "terzo polo" targato Azione di Calenda e Italia Viva di Renzi, che oscilla intorno al 4%. 

In definitiva, ecco i nuovi parlamentari eletti in Calabria, in totale 19: sono cinque di Fratelli d'Italia, cinque del Movimento 5 Stelle, quattro di Forza Italia, tre della  Lega e due del Partito democratico.

I senatori eletti al plurinominale Senato sono Fausto Orsomarso (FdI), Mario Occhiuto (FI), Roberto Scarpinato (M5S) e Nicola Irto (Pd).  I parlamentari eletti al proporzionale sono, per la Camera, Alfredo Antoniozzi ed Eugenia Roccella (Fdi), Giuseppe Mangialavori (FI), Simona Loizzo (Lega), Federico Cafiero de Raho e Vittoria Baldino (M5S), Nico Stumpo (Pd). Non eletti invece i big nazionali candidati in Calabria dai rispettivi partiti: Matteo Salvini (Lega), Luigi Di Maio (Impregno Civico) e Maria Elenma Boschi (Terzo polo), che dovranno ripeigare sull’elezione in un’altra regione.