Occhiuto: «in Calabria i Centri per l’impiego non funzionano: obsoleti, serve alternativa»

Lo ha detto Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria: «c’è un disallineamento tra domanda e offerta di lavoro»

CATANZARO – «In Calabria sono 240mila i percettori del reddito di cittadinanza. Considero questa misura giusta nella parte che riguarda la necessità di affrontare il tema della povertà, ma è sbagliatissima in quella parte che affronta le politiche attive del lavoro. Si è trattato di un clamoroso errore dei 5 Stelle”. Lo ha detto Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, intervenendo a “Start”, su SkyTg24.

 “A un errore – ha aggiunto Occhiuto – si ripara con una soluzione che sia davvero efficace e funzionante. Se ci si limita a cancellare l’errore senza proporre una soluzione alternativa, si rischia di commettere un errore ancora peggiore del precedente. Nel nostro Paese, e a maggior ragione nel Meridione, c’è un disallineamento tra domanda e offerta di lavoro, anche perché non funzionano bene i Centri per l’impiego. Secondo me si tratta di istituti che peraltro scontano il fatto di essere stati pensati in epoche diverse da quella attuale. Ormai un’azienda che cerca un dipendente o un collaboratore lo fa in maniera differente da come avveniva tradizionalmente».